Appleiphoneitalia,Sblocco Ufficiale Apple iPhone,leggi i numerosi FEEDBACK
HAI UN IPHONE STRANIERO ? NON CONOSCI L'OPERATORE TELEFONICO CHE LO TIENE BLOCCATO ? INVIA IMEI DI 15 CIFRE A: factoryunlock@appleiphoneitalia.com E RICEVI UN PREVENTIVO DI SBLOCCO,GRATUITO. --- NON SI FANNO PREVENTIVI PER RIMUOVERE ACCOUNT ICLOUD,IL PREZZO È FISSO.

iOS e gli avvisi di autorizzazione: in futuro sarà come Windows Vista?


Macstories ha pubblicato un’interessante riflessione sul futuro di iOS e le autorizzazioni richieste all’utente per ogni app installata. Tutti coloro che hanno utilizzato Windows Vista conoscono la frustrazione causata dall’UAC (User Account Control): questa finestra di dialogo appare tantissime volte durante l’utilizzo di Vista, poiché all’utente viene chiesta l’autorizzazione per effettuare le diverse operazioni collegate ai software installati. In teoria si tratta di una buona idea, perchè dà all’utente un maggior controllo su ciò che può essere consentito sul proprio PC, ma il problema è che tale finestra di dialogo appare troppo spesso, per cui dopo un po’ l’utente inizia ad ignorare i messaggi e a cliccare su “OK” senza nemmeno leggere l’avviso. Mmicrosoft ha risolto la pervasività dell’UAC con Windows 7, ma Apple potrebbe cadere nella stessa trappola con iOS.





 



Dopo il caso dell’applicazione Path, che aveva accesso alla rubrica degli iPhone dove l’app era installata senza chiedere l’autorizzazione dell’utente, Apple ha fatto sapere che con un prossimo update di iOS verrà chiesta l’autorizzazione anche per l’utilizzo di questi dati. Tale autorizzazione si andrà ad aggiungere a quelle già richieste ora: localizzazione, notifiche push e Twitter. L’utente potrebbe quindi teoricamente trovarsi a dover confermare quattro volte, per quattro pop-up blu, ogni qual volta lancia un’app appena installata.
Ecco allora un’idea che Apple potrebbe prendere in considerazione: una nuova schermata che compare ad ogni primo lancio di un’app appena installata. Tale schermata mostra tutte le opzioni di autorizzazione richieste, in modo tale che l’utente può bloccare quelle indesiderate o cliccare su “Allow all” per autorizzarle tutte.

 



Inoltre, in tale schermata lo sviluppatore dovrà anche inserire il motivo per cui viene richiesto l’accesso alla localizzazione o ai contatti. Perché, ad esempio, un’app come Instapaper vuole accedere alla mia posizione GPS? Con questa soluzione, sarà presente una breve descrizione e l’utente potrà decidere se attivarla o meno senza dover aspettare che compaiano 3 o 4 finestre al lancio di ogni app appena installata. Se poi, in un secondo momento, l’utente decide di cambiare le autorizzazioni per una determinata app, non dovrà far altro che andare nelle impostazioni per far ricomparire la stessa schermata.

Nessun commento:

Posta un commento

Vedi i numerosi Feedback di Clienti AppleiPhoneitalia,a destra logo TRUSTPILOT e altri in alto finestrella gialla.
Valuta prezzi / tempi con sblocco al 100%.